18 Febbraio 2019 / 17:44
Alipay sbarca nei negozi italiani con Verifone

 
Pagamenti

Alipay sbarca nei negozi italiani con Verifone

di Flavio Padovan - 24 Febbraio 2017
La piattaforma di pagamento cinese è utilizzata da 450 milioni di utenti. Nel mirino degli esercenti oltre 1,5 milioni di turisti. Ne parliamo con Davide Loro di Verifone
I turisti cinesi in viaggio per l'Italia potranno concludere i loro acquisti nei negozi anche tramite l'app Alipay, la più diffusa piattaforma di pagamento in Cina con 450 milioni di utenti. Ad offrire questa possibilità ulteriore di business agli esercenti italiani è Verifone con il terminale Pos mobile e355. Tutto avviene semplicemente: il negoziante deve catturare sullo smartphone del cliente il QR Code generato dall’app Alipay e digitare l’importo per processare rapidamente il pagamento tramite il gateway gestito da Verifone e connesso ad Alipay tramite Ant Financial Services, braccio finanziario del gigante cinese del commercio online Alibaba, fondatore della società.
La soluzione ideata da Verifone rappresenta un'importante fattore competitivo per gli esercenti che puntano a un target di clienti – i turisti cinesi – in forte crescita e con una capacità di spesa superiore. Seconso il China Tourism Academy, l’ente del Ministero del Turismo Cinese (CNTA) preposto allo sviluppo del turismo outbound, i cinesi che visitano l'Italia ogni anno sono oltre 1,5 milioni e spendono tra 800 e 1200 euro al giorno.
Di qui l'interesse a proporre un'esperienza di acquisto confortevole, sicura e veloce: la soluzione Alipay-Verifone dà la possibilità di effettuare il pagamento in lingua cinese, senza contanti, tramite una app già conosciuta e con valuta in renminbi convertita in tempo reale.
Oltre al dispositivo mPOS, Verifone mette a disposizione un gateway integrato per la gestione del pagamento elettronico, assicurando la rapidità e la sicurezza dell’intero processo, dalla scansione del QR code fino all'emissione dello scontrino fiscale ed all’accredito finale delle somme sul conto corrente dell’esercente. L’applicazione permette inoltre ai commercianti di veicolare offerte mirate.
Abbiamo incontrato Davide Loro, Advanced Projects and Solutions Manager di Verifone, per approfondire alcuni aspetti della soluzione offerta insieme ad Alipay.

Quanto tempo richiede una transazione tramite la app Alipay e mPOS Verifone? E l'esercente riceve immediatamente il denaro o l'incasso transita per un e-wallet?

Il pagamento si conclude in pochi secondi e gli incassi vengono messi a disposizione direttamente nel conto corrente indicato dall'esercente in fase contrattuale. Per il merchant si tratta a tutti gli effetti dell'abilitazione di un circuito di pagamento aggiuntivo rispetto a quelli tradizionali, legato ai vantaggi costituiti dall'interazione in modalità diretta ed efficace con tutti gli utilizzatori dell'app Alipay.

Come sa il cliente cinese che la transazione è andata a buon fine?

Tramite una notifica del pagamento effettuato che riceve direttamente all'interno dell'app e che contiene il controvalore già convertito in valuta cinese. Questo rende l'esperienza di acquisto estremamente intuitiva e sicura, soprattutto se paragonata a quella attuale. Oggi, infatti, il cliente cinese è costretto a pagare con un terminale i cui messaggi risultano incomprensibili in quanto non tradotti nella sua lingua

L'app Alipay offre anche funzionalità aggiuntive per l'esercente?

Sì, tramite l'applicazione il commerciante può lanciare offerte mirate e geolocalizzate per incrementare il numero di turisti cinesi che entrano in negozio. E può anche proporre promozioni in store durante l'acquisto per innalzare il valore del ticket medio. Inoltre, l'app aiuta la fidelizzazione con programmi loyalty dedicati

L'utilizzo dell'mPOS Verifone e355 porta con sè ulteriori vantaggi?

L'intera applicazione di pagamento è concepita per minimizzare l'impatto dell'integrazione, all'interno del punto vendita e in contabilità, sia dal punto di vista software – con file di rendicontazione personalizzati secondo le esigenze del cliente - sia dal punto di vista dell'hardware. Di qui la scelta di utilizzare il mobile POS Verifone e355 che unisce alle dimensioni estremamente contenute, il barcode reader integrato e la possibilità di integrare una piccola stampante bluetooth opzionale. La convivenza con le applicazioni di pagamento standard è garantita su richiesta dei clienti, con il medesimo approccio volto a favorire la velocità e la semplicità di integrazione ed utilizzo.

Quali esercenti italiani stanno mostrando più interesse per Alipay?

I primi a capire l'importanza di questa soluzione sono, ad oggi, quelli che operano nei settori della moda, del lusso e dei viaggi organizzati, tra cui in particolare quelli delle crociere. Ma trattandosi di uno strumento che aiuta ad intercettare le spese dei turisti cinesi in Italia, mediamente pari a 5 mila euro pro capite a viaggio, sta ovviamente interessando tutto il mondo dei merchant.
CONTENUTI CORRELATI

Open Banking, oltre la compliance

Per Paolo Zaccardi, CEO Fabrick, le banche italiane stanno ormai completando le ultime attività per il primo test del 14 marzo. Ma la vera sfida...

Pagamenti internazionali, strategici per e-commerce e Made in Italy

Tra i protagonisti del Salone 2018 Riccardo Costantino di Yoox Net-A-Porter, il colosso dell'e-commerce specializzato nel luxury fashion, con 4.700...

All’Atm dei bitcoin

Intervista a Federico Pecoraro, tra i fondatori di Chainblock, pioniere in Italia degli Atm per la compravendita delle principali valute nate sul web....

Pagamenti invisibili, così le banche conquistano i Millennial

Intelligenze artificiali e big data per proporre offerte sempre più personalizzate ai clienti. Pagamenti che si fanno senza banconote e carte di...
ALTRI ARTICOLI

 
Fintech

Open Banking: 5 opportunità da cogliere

Anticipare i bisogni del cliente, offrire ecosistemi di servizi, misurare in maniera ottimizzata i feedback. A partire dal «modello britannico», le...

 
Pagamenti

Open Banking, un gateway in-house per UniCredit

Il Gruppo guidato da Mustier ha preferito realizzare al proprio interno la soluzione per la compliance alla PSD2. Per rispondere in modo più efficace...

 
Fintech

Open Banking, oltre la compliance

Per Paolo Zaccardi, CEO Fabrick, le banche italiane stanno ormai completando le ultime attività per il primo test del 14 marzo. Ma la vera sfida...
L'industria dei servizi finanziari sta cambiando sotto la spinta delle fintech e degli over-the-top. Una...
L'open banking è stato al centro di numerose sessione del Salone dei Pagamenti 2018. Sara Marcozzi, Senior...