Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Imprese

Imprese
Invia Stampa
e-billing, un mercato promettente

e-billing, un mercato promettente

Il Consorzio CBI proporrà alle banche un modello di servizi per la clientela retail
Flavio Padovan
E' ancora ricca di sfide e di futuro la storia del Consorzio CBI. Neanche il tempo di festeggiare i primi dieci anni e i successi ottenuti per le banche e il sistema Paese, che si è già passati a lavorare sugli obiettivi del Piano Strategico 2012-2015, in via di approvazione. Ma quali sono i nuovi traguardi contenuti nel documento? “Le principali direttrici di crescita su cui si sta muovendo il Consorzio CBI riguardano lo sviluppo di servizi Business- to-Consumer, il consolidamento dei Servizi di Nodo CBI verso nuovi soggetti e il rafforzamento del ruolo del sistema bancario italiano nel contesto internazionale. Inoltre, stiamo analizzando possibili sviluppi della rete CBI anche a supporto dell’online e il relativo sostegno al processo di efficientamento del sistema bancario”, anticipa a Bancaforte Liliana Fratini Passi, direttore generale del Consorzio CBI.

La nuova frontiera del B2C

Il Consorzio CBI continuerà dunque a presidiare iniziative ed evoluzioni del mercato per riuscire ad abilitare le banche a competere efficacemente e per massimizzare il valore aggiunto a favore dalla comunità CBI. Particolare attenzione sarà dedicata ai servizi di e-billing in grado di supportare il processo di invio e riscossione di conti spesa (tipicamente le bollette) emesse dai soggetti creditori quali, ad esempio, amministrazioni pubbliche, società di distribuzione di acqua, gas, energia, ecc. Si tratta di uno dei trend che sta registrando la crescita più significativa a livello nazionale e internazionale. “Tra i modelli che si stanno affermando a livello internazionale e che prevedono un ruolo attivo della comunità bancaria  spiega Fratini Passi  prevalgono schemi basati su piattaforme applicative centralizzate e multibanca, spesso gestite da soggetti già operanti in ambito processing dei pagamenti o gestione documentale, erogate in modalità white label. Tale tendenza rispecchia un orientamento del mercato consumer europeo, che vede con crescente interesse l’integrazione dei servizi offerti dalle banche con funzionalità di tipo EBPP (Electronic Billing Presentment and Payment)”.

Vantaggi per tutti

Il Consorzio CBI, nell’ambito delle linee evolutive sul B2C, sta dunque analizzando opportunità, modello di servizio, costi e benefici relativi allo sviluppo di servizi CBI rivolti alla clientela retail, quali in particolar modo il pagamento di bollette secondo lo schema Ebpp. “Il servizio B2C  continua Fratini Passi - consentirà alle banche, sempre nel rispetto dell’area competitiva di ciascuna azienda di credito, di offrire alla clientela retail la possibilità di pagare in multicanalità, di avere uno scadenziario aggiornato per i pagamenti delle bollette e, nel caso di pagamento oltre la scadenza, di conoscere l’importo comprensivo degli interessi di mora da pagare, tramite la consultazione della sua posizione. Il cliente biller otterrà invece il vantaggio di avere delle riconciliazioni dei pagamenti in tempi molto più rapidi rispetto a quelli attuali e meno anomalie da gestire per i pagamenti effettuati in rtardo”. Tra gli altri benefici che le banche possono ricevere da questo tipo di servizi innovativi, non va trascurata la possibilità di arricchire la relazione commerciale verso biller e debitore, e di avvantaggiarsi, grazie alle economie di scala abilitate dalla soluzione cooperativa, di un pricing competitivo rispetto agli altri player che sono entrati nel settore Ebpp. Non mancano, infatti, i competitor: in Italia i principali operatori non bancari, tra cui in particolare Lottomatica e Sisal, hanno prontamente colto le opportunità offerte, raggiungendo in pochi anni una quota pari al 7% del mercato dei bollettini postali. Un segnale di allarme, ma anche un indice delle ampie possibilità di business che possono aprirsi in questo campo.

Tutti gli articoli del Dossier CBI 2011:

Inoltre per le videointerviste ad esperti e player del mercato raccolte nel corso del convegno CBI 2011, vai alla sezione Video.
6 Marzo 2012

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017