17 Luglio 2018 / 08:08
Tre progetti d’eccellenza

 
Fintech

Tre progetti d’eccellenza

di Flavio Padovan - 24 Maggio 2011
Idee concrete per i clienti: ecco i vincitori del Premio ABI per l’innovazione nei servizi bancari
Accreditare ogni mese la sovvenzione regionale su una carta ricaricabile, semplificando la vita alle madri in difficoltà e garantendo all’amministrazione efficienza, risparmi e monitoraggio costante. Far scegliere al cliente solo i servizi bancari che desidera, permettendogli anche di firmare comodamente da casa i contratti con il dispositivo Otp che usa normalmente per l’home banking. Permettere alle imprese che commerciano con l’estero di operare e interagire con le controparti attraverso un’unica piattaforma informatica, migliorando così la gestione e l’efficacia dei processi operativi e di business.
Sono questi i risultati che hanno fatto vincere, rispettivamente, a Banca Popolare di Milano, Intesa Sanpaolo e UniCredit la prima edizione del “Premio per l’innovazione nei servizi bancari” istituito quest’anno dall’Abi per valorizzare le iniziative che negli ultimi 24 mesi hanno contribuito ad apportare miglioramenti significativi nei servizi, nei modelli di gestione e nelle nuove e più moderne modalità di dialogo e interazione coi clienti. I progetti sono stati selezionati dal Comitato tecnico-scientifico di esperti e dalla Giuria di rappresentanti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico, costituita dal Presidente del Cnel Antonio Marzano, dal direttore generale dell’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione Mario Dal Co e dal caporedattore di Nova24-Il Sole 24 Ore Luca De Biase.
A testimonianza del ruolo importante svolto dalle banche nel dare impulso e sviluppo all’innovazione tecnologica a vantaggio dei clienti e più in generale del Paese, i progetti vincitori parteciperanno all’assegnazione del “Premio dei Premi”, cioè il Premio nazionale per l’innovazione promosso dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
Di seguito una breve descrizione dei progetti che, rispettivamente, si sono classificati al primo posto nelle categorie “La banca di oggi per il mondo di domani”, “La banca su misura” e “La banca per valorizzare il territorio”.

La monetica per mamme e bimbi.

Permettere alle madri in difficoltà o disagiate di ricevere un sostegno economico per poter affrontare e portare a termine la gravidanza. È questo lo scopo del “Fondo Nasko” che la Regione Lombardia ha istituito nell’ambito delle politiche familiari. Ma come evitare l’onerosa gestione dell’erogazione mensile dei contributi a soggetti spesso non bancarizzati? Ci ha pensato la con un sistema basato su carta prepagata e procedure web che, oltre a rispettare le esigenze contenute nel bando di gara, presenta un’elevata semplicità di utilizzo da parte delle future mamme e una facilità di gestione e monitoraggio da parte dei soggetti coinvolti (uffici regionali, consultori, centri di aiuto alla vita). Una volta ritirata la carta nella filiale della BPM più vicina al suo domicilio, la madre beneficiaria la vedrà ricaricata automaticamente ogni mese senza bisogno di recarsi di nuovo allo sportello e potrà spendere il contributo senza essere gravata da alcuna commissione. Avviato il 1° ottobre 2010, Nasko è oggi una realtà consolidata, con quasi 600 carte attivate e con una richiesta in continuo aumento.
La Giuria ha giudicato questo progetto come il più meritevole nella categoria “La banca di oggi per il mondo di domani” per le sue caratteristiche di concretezza e efficacia a beneficio della collettività; un’iniziativa sociale che soddisfa le esigenze dei diversi soggetti coinvolti, integrando le competenze e i servizi erogati da ciascuno di essi.

Un pacchetto da costruire su misura

Rivisitare il proprio modello di servizio per soddisfare i bisogni, espressi o latenti, di una clientela che cambia. È quanto ha fatto con un articolato progetto che ha introdotto più novità nel suo modo di fare banca su diversi canali. Innanzitutto, l’offerta di un pacchetto modulare di servizi “su misura” basati su un conto corrente completamente personalizzabile e flessibile, arricchito da sconti e promozioni e con costi trasparenti mensili. Un approccio commerciale diverso, lontano dalla logica del “preconfezionato”, rafforzato da un utilizzo intenso di Internet per sfruttarne le potenzialità. In filiale, ad esempio, i direttori sono stati dotati di semplici ma utili strumenti di videocomunicazione evoluta e condivisione documentale con i quali possono collegarsi, in presenza del cliente, a specialisti del risparmio che in remoto forniscono supporto e suggerimenti. Novità anche per chi preferisce l’home banking rispetto agli sportelli: con l’iniziativa Filiale Virtuale al cliente viene permessa una più ampia operatività on line che prevede la firma digitale dei contratti completamente via Internet (attivata tramite O-KeyPiù, il dispositivo OTP già a disposizione di 3 milioni di correntisti della banca) e la consulenza in chat audio e video di esperti che, da remoto e in orari estesi, forniscono informazioni su prodotti e servizi di interesse. Non è stata dimenticata neppure la fascia crescente di clienti del mobile banking, ampliando le funzionalità e l’operatività attraverso telefoni cellulari tradizionali, palmari e smartphone di ultima generazione.
La Giuria ha premiato il progetto di Intesa Sanpaolo nella categoria “La banca su misura” proprio perché con il progetto “La banca vicina al cliente” ha ripensato in maniera profonda e complessa il proprio modello di offerta e relazione, puntando all’impiego di strumenti innovativi e servizi flessibili in grado di soddisfare le peculiari esigenze delle diverse tipologie di clienti.

Commercio con l'estero più semplice.

È rivolta alla promozione del commercio con l’estero @GlobalTrade, l’innovativa piattaforma web-based, multi banca e di semplice utilizzo voluta da Nata dalla collaborazione tra un applications service provider e la banca, facilita la gestione del business di Trade Finance (lettere di credito import/export, lettere di garanzia, incassi contro documenti) e l’ottimizzazione dei relativi processi aziendali. La struttura del servizio messa a disposizione dell’impresa consente all’utente di ridurre i rischi operativi e, contemporaneamente, aumentare il monitoraggio amministrativo. Tra le peculiarità della piattaforma si segnalano la possibilità, da parte di tutti i soggetti coinvolti su scala nazionale e internazionale, di comunicare e interagire su un singolo database, nonché di effettuare controlli on line anticipati di documenti, linee di credito e transazioni prima della loro emissione o rilascio e di creare una reportistica in tempo reale e di facile comprensione. Tutto ciò si riflette, oltre che in una razionalizzazione dei processi aziendali, anche in un maggiore controllo della financial value chain.
La Giuria ha ritenuto che il progetto “@GlobalTrade” fosse meritevole del riconoscimento nella categoria “La banca per valorizzare il territorio” per il supporto offerto alle aziende nel complesso percorso di internazionalizzazione, rendendo disponibili servizi che l’impresa può utilizzare per una gestione semplice e efficace dei propri processi operativi e di business. Un’iniziativa che, come è scritto nelle motivazioni, “valorizza il territorio, ma con una proiezione oltre confine”.
GLI ALTRI ARTICOLI DELLO SPECIALE FORUM ABILAB 2011:
Efficienza e multicanalità sono le priorità delle banche italiane nello Scenario ABI Lab. Continua al Forum il confronto sulle nuove tecnologie che stanno riscrivendo il rapporto con il cliente
Menzioni speciali a 7 progetti che si sono distinti per impatto, originalità e valore
CONTENUTI CORRELATI

Le sei nuove professioni della Banca Intelligente

Per implementare le nuove opportunità dell’Artificial Intelligence servono nuovi professionisti capaci di far interagire mondo fisico e mondo...

L'intelligenza artificiale? Rende gli uomini … più umani

Secondo Paul Daugherty, Chief Technology & Innovation Officer di Accenture e uno dei guru mondiali dell'AI, la vera innovazione nasce dalla...

Un workshop su HR e Tech

Nella seconda giornata dell’evento Forum HR 2018, Bancaforte propone un workshop sulle tecnologie in ambito HR. Un settore che sta crescendo...

La user experience al centro del progetto

Una grafica minimale e un criterio di navigazione che consente all'utente/lettore di orientarsi costantemente all'interno della proposta di contenuti....
ALTRI ARTICOLI

 

Le sei nuove professioni della Banca Intelligente

Per implementare le nuove opportunità dell’Artificial Intelligence servono nuovi professionisti capaci di far interagire mondo fisico e mondo...

 
Pagamenti

Pagamenti, la sfida della blockchain

Costruire un sistema dei pagamenti unico e universale, con transazioni più rapide, riduzione dei costi operativi e più sicurezza nella gestione...

 

L'intelligenza artificiale? Rende gli uomini … più umani

Secondo Paul Daugherty, Chief Technology & Innovation Officer di Accenture e uno dei guru mondiali dell'AI, la vera innovazione nasce dalla...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...
Bancaforte TV
Il centro direzionale Green Life di Crédit Agricole a Parma punta su sostenibilità, green e socialità per...